A CHI MI RIVOLGO?

La mia formazione e la mia esperienza interdisciplinare propongono una chiave di lettura estremamente originale delle problematiche personali.

Offrono un orientamento, un suggerimento per affrontare in modo più articolato ed olistico le tue difficoltà.

Situazioni quali conflitti famigliari, malattie, disagi relazionali, divergenze culturali, difficoltà professionali, mancanza di autostima, poggiano su importanti dinamiche socio culturali.

Sono una professionista di aiuto per coloro che sentono la necessità di una ricerca di senso:

 

nel loro vissuto individuale

nelle relazioni intersoggettive

nell’affrontare le problematiche sociali

nelle dinamiche aziendali

nell’impegno per superare un proprio disagio o un problema legato ad una scelta

nella gestione di un percorso di cura per una propria malattia o perchè impegnati nell’aiutare familiari o amici sofferenti

in un percorso di crescita personale

nella ricerca di modalità congrue per esprime se stessi e la propria creatività all’interno del proprio sistema di riferimento

nella propria personale ricerca spirituale

 

COSA POTRAI OTTENERE CON ME:

Una nuova e personale Cultura della Salute e del Benessere cucita ad hoc per te come un abito sartoriale.

Maggiore organizzazione della tua vita

Una nuova presa di responsabilità che possa tornare a farti essere leader della tua vita

Una nuova consapevolezza del tuo potenziale

La capacità di cambiare prospettiva

 

LA MALATTIA E IL MALESSERE NELL’ANTROPOLOGIA MEDICA MINDFULBODY

Esistono diversi approcci al malessere secondo i quali il corpo non viene considerato come oggetto separato dalla mente e neppure dal contesto sociale in cui vive. Molti sistemi di cura tradizionali adottati da differenti popolazioni del pianeta hanno un carattere olistico e la loro concezione del corpo risponde a quella di un corpo cosciente, consapevole, che si relaziona con il mondo sociale: un MindfulBody. Il malessere e la malattia cessano di essere pure disfunzioni fisiche ma diventano il prodotto di una serie di relazioni tra corpo, mente e condizioni sociali.

Il malessere, il dolore, la malattia, il disequilibrio e l’inquietudine hanno un ruolo potenzialmente riformatore, rivoluzionario, perché permettono un accesso privilegiato all’autoconoscenza.

Quando ti dicono che non puoi farlo

tu fallo due volte

e poi facci anche qualche foto


Legge di Hering: ``I sintomi migliorano in successione: dall'interno verso l'esterno, dall'alto verso il basso, dagli organi più vitali a quelli meno vitali ed in ordine cronologico inverso alla biopatografia``.

Immergiti nel centro del tuo essere. Più te ne allontani, meno impari.