Perché praticare Yoga

Perché praticare Yoga

Lo yoga è una buona abitudine che può essere praticata da tutti. La parola Yoga significa “unire”.  E’ una pratica che mira a congiungere l’uomo con ciò che lo circonda. In un momento storico di estrema dissociazione come questo, potrebbe essere un buon modo per riprendere contatto con noi stessi promuovendo l’ascolto del nostro corpo e delle emozioni che le posizioni yoga promuovono.

Cosa fare prima di iniziare la vostra partica:

  • Se ne avete la possibilità, prima di ogni seduta, fate un lavaggio nasale con acqua tiepida e sale fino integrale. Vi aiuterà nella respirazione durante le posizioni.
  • Srotolate il vostro materassino in luogo tranquillo. Se ne avete la possibilità, accedente un incenso.
  • Favorite il silenzio. Mettete una musica tranquilla solamente nel caso ci fosse del rumore esterno. Il silenzio ha molto da raccontarvi.
  • Praticate lontano dai pasti preferibilmente all’alba o al tramonto o comunque sempre nello stesso orario
  • Indossate una comoda tuta, possibilmente in fibre naturali per condurre meglio l’energia corporea e restate a piedi nudi per favorire il contatto con l’elemento terra.
  • Siate lì con la mente, ponete attenzione al respiro. Favorite la concentrazione con tre respiri profondi e consapevoli tenendo le mani sul vostro ombelico.
  • Sorridete: promuovete un atteggiamento positivo.

Ricordate: non c’è obiettivo nello yoga se non quello di accompagnare ad una più profonda conoscenza di sé.

Noterete che con il tempo alcune posizioni vi piaceranno sempre più mentre altre cercherete di evitarle perché emotivamente vi daranno fastidio (lo sforzo fisico è solo una scusa): saranno proprio queste ultime a richiamare un messaggio simbolico collegato a ciò che dovreste modificare di voi.

Per esempio, sempre più donne faticano a fare Asana che rimandano alla femminilità, collegate all’elemento Acqua: probabilmente queste stesse donne potrebbero faticare a relazionarsi con il loro stesso sesso. Solitamente ricoprono posizioni manageriali dove l’accento viene messo su caratteristiche più yang, come il comando, l’organizzazione, la decisione non allenando più caratteristiche come l’accoglienza, l’apertura e l’intimità.

Non è questione di quanta flessibilità potete maturare, di quanto tempo potete mantenere una Asana o quali difficilissime posizioni riuscite a fare. Yoga è benessere di corpo e mente. E’ tranquillità, continuità, favorisce l’autodisciplina, porta ad una sana abitudine e soprattutto nutre il contatto tra corpo, mente e spiritualità. In una sola frase, favorisce l’olismo.

About Author